Messico Yucatan

Se esiste un confine tra la terra e il mare, questo è il Messico

È un paese vivace e bellissimo, ricco di gente amichevole, un’energia vibrante che ti farà sentire a casa, una splendida architettura, una lunga storia e una cucina deliziosa . Dalle rovine Maya e dalle giungle piene di fauna bellissima e colorata, ai locali notturni di Cancun, il Messico ha molto da offrire ai viaggiatori. Il Messico ti farà innamorare

Non è un segreto che la penisola dello Yucatan sia diventata la maggiore destinazione del Messico. Attratti dalle infinite spiagge di sabbia bianca e dalle acque cristalline del Mar dei Caraibi i turisti si fanno di anno in anno sempre più numerosi. Alcuni sono attratti – giustamente –  dalle rovine Maya e altri dall’ecoturismo che si può praticare in questa zona del Sud del Paese.

Cancun

Immagine correlata

Gli americani sono soliti trascorrere il periodo di ‘spring break’ sulle spiagge e nei locali di Cancun. Per gli europei non è la meta prediletta, dato che è molto lontana dall’idea di destinazione caraibica, con i suoi grattacieli lungomare e i suoi disco-bar rumorosi e pieni di giovani ubriachi. Ciò non toglie che il mare sia spettacolare e che le spiagge siano lunghissime e meravigliose. Se siete alla ricerca di hotel lussuosi è qui che li trovate.  Un motivo per cui fare tappa a Cancun è per le attività culturali che negli ultimi anni stanno nascendo e che stanno attirando anche nuovi turisti.

Tulum

Risultati immagini per tulum

Maya la sapevano lunga in fatto di paesaggi ed è proprio in riva al mare di Tulum che nel XIII secolo hanno costruito uno dei più spettacolari edifici, ormai in rovina, che si possano visitare in Messico.

Isla Mujeres

Risultati immagini per isla mujeres

A solo mezz’ora di barca da Cancun in mare aperto si incontra Isla Mujeres, un angolo di pace e di relax lontano dal rumore della città. Vale la pena visitare l’allevamento di tartarughe, un santuario che ospita ogni anno fino 60mila esemplari. Un tuffo in queste acque turchesi è indimenticabile.

Rio Secreto

Risultati immagini per rio secreto

La Riviera Maya non è solo spiagge e mare. All’interno nasconde luoghi incredibili, come questo fiume sotterraneo con un complicato Sistema di caverne tanto caro alle popolazioni antiche che vissero in questa zona. Alcune delle formazioni rocciose che si possono ammirare risalgono a 50 milioni di anni fa. Durante la visita ci si può anche immergere nelle acque verdi smeraldo.

Playa del Carmen

Risultati immagini per playa del carmen

Molto più europea rispetto a Cancun, Playa del Carmen è una località nata dal nulla non molti anni fa. Qui gli edifici sono bassi, alcuni realizzati con grande gusto da architetti italiani. Le spiagge sono più piccole rispetto a Cancun, costeggiate da palme e più vicine ai nostri gusti. Da Playa del Carmen partono i traghetti per Cozumel, l’isola più grande del Messico, paradiso delle immersioniper via della barriera corallina tanto cara a Jacques Cousteau.

MUSA

Risultati immagini per playa del carmen MUSA

E’ un originalissimo museo sommerso inaugurato da poco che offre l’opportunità unica al mondo di fare snorkeling tra le opere d’arte. Adagiate sul fondo del mare trasparente ci sono  400 sculture sommerse al largo tra Isla Mujeres e Cancun. La collezione MUSA include centinaia di figure di dimensioni reali realizzate dall’artista britannico Jason de Caires Taylor. Lo scopo di questo museo non è solo artistico, ma è volto alla conservazione della barriera corallina. Infatti, in questo modo i turisti sono invogliati ad allontanarsi dalla vera barriera corallina che si sta rovinando per venire a fare snorkeling tra le sculture. I tour sono organizzati da Aqua World a Cancun.

Isla Holbox

 

Risultati immagini per isla holboxRisultati immagini per isla holbox

Quest’isola si trova all’interno di una riserva naturale. Meta prediletta degli amanti del birdwatching dove possono ammirare ben 150 specie di uccelli. Se vi capita di fare un viaggio in Messico tra metà maggio e metà settembre, potrete avere la rara opportunità di nuotare in compagnia degli squali balena, i più grandi squali esistenti.

Merida

Risultati immagini per merida mexico

A una trentina di chilometri dalla costa si trova questa tipica cittadina messicana, con bellissimi edifici colorati e in stile coloniale. Merida è famosa proprio per la sua architettura, per i musei e per i ristoranti dove assaggiare la tipica cucina dello Yucatan. E’ considerata la capitale culturale della regione e si trova a meno di un’ora di distanza dalle rovine di Uxmal.

Chichen Itza

Immagine correlata

Come avremmo potuto omettere dalla top 10 una delle Nuove sette meraviglie del mondo, anche se sono in molti a pensare che questo sito abbia perso, negli anni, molto del suo fascino. Tuttavia Chichen Itza resta uno dei siti Maya più belli, intatti e magici esistenti nel Paese e se decidete di fare un viaggio nel Sud del Messico è una tappa obbligata

Xcalak

Risultati immagini per xcalak mexico

Considerata la meta più fricchettona della Costa Maya, la località costiera di Xcalak è riuscita a tenere lontana la speculazione edilizia, almeno finora. Se siete alla ricerca di una spiaggia incontaminata, lontana dalla folla e dal rumore, ecco la destinazione perfetta. Ma non ditelo troppo in giro…

LE MERAVIGLIE DEL CHIAPAS

Risultati immagini per sumidero canyon mexico

Viaggiare in Chiapas vuol dire perdersi nel tempo di un Messico remoto, a tratti selvaggio, dove imperano fitte foreste, come la Selva Lacandona che separa Messico da Guatemale, ed aspre montagne come la Sierra del Norte. Una natura prepotente, che nasconde pregevoli meraviglie ed offre scorci indimenticabili, e poi lagune, laghi, canyons, riserve della Biosfera. In Chiapas c’è di tutto e vale la pena spingersi da queste parti per ampliare le proprie vedute e conoscenze, che troppo spesso sono limitate al prestigio archeologico di Palenque e al Pueblo Magico di San Cristobal de Las Casas.

SAN CRISTOBAL DE LAS CASAS

Risultati immagini per san cristobal de las casas cosa vedere

San Cristobal è certamente una delle città più belle del Mundo Maya. Un mix di cultura indigena e meticcia, spagnola e pre-ispanica, che attira ogni anno migliaia di turisti. Qui si trova il più importante mercato dei Maya di Montagna, così che le strade della città sono piene di indigeni vestiti in modo tradiziale. Un colpo d’occhio impreziosito da un importante patrimonio artistico e architettonico in stile barocco, che fa di San Cristobal un esempio inegualiabile del periodo coloniale (la sua fondazione risale al 1528).

Palenque, antico cuore Maya del Chiapas

Risultati immagini per palenque chiapas

 

Di tutte le rovine Maya in Messico, Palenque è quella che ti stupirà di più, soprattutto perchè immersa in una giungla rigogliosa che sembra voler abbracciare le antiche piramidi.
Risultati immagini per palenque

Lakam Ha fu fondata all’incirca 100 anni prima di Cristo e nonostante questo è molto ben conservata: il nome significava “grandi acque” per la zona favorevole grazie alle numerosi sorgenti e corsi d’acqua della zona.

Anche se Palenque è più piccola di altri siti Maya, sembra che solo il 10% sia stato scoperto, mentre la maggior parte della città resta ancora intrappolata sotto la giungla fatto che contribuisce alla sua aurea di mistero

 

Cascate di Agua Azul,

Risultati immagini per Cascate di Agua Azul

grandiose e scenografiche, si incontrano dopo un percorso di trekking nella Sierra de Chiapas, che attraversa altipiani e zone verdeggianti

Canyon Sumidero

Il Canyon del Sumidero (in spagnolo: Cañón del Sumidero) è un canyon stretto e profondo circondato da un parco nazionale situato a nord della città di Tuxtla Gutiérrez nello Stato messicano del Chiapas. L’origine del canyon è databile nello stesso periodo di quella del Grand Canyon, nello Stato americano dell’Arizona, con l’apertura di una fenditura nella crosta terrestre della zona e dall’erosione successiva da parte del fiume Grijalva, che ancora l’attraversa. Il canyon ha pareti verticali che arrivano ad un’altezza di 1.000 metri, ed esegue una stretta svolta a novanta gradi lungo il percorso del fiume. All’estremità nord del canyon c’è la diga Chicoasen, una delle tante sul fiume Grijalva, importante per la conservazione dell’acqua e la generazione di energia idroelettrica. Il canyon è circondato dal Sumidero Canyon National Park, che si estende per 21.789 ettari su quattro comuni dello Stato del Chiapas. Questo parco è gestito dalla Comisión Nacional de Áreas Naturales Protegidas (Conanp). La maggior parte della vegetazione del parco è composta da foresta decidua bassa o media altezza, con piccole aree di pinoquerce e praterie.

Il canyon/parco è il secondo sito turistico più importante del Chiapas, e attira visitatori per lo più messicani che visitano il canyon a bordo di barche che partono da Chiapa de Corzo. Il parco confina con Tuxtla Gutiérrez, la più grande città dello Stato, il che ha causato problemi di sconfinamento umano nel parco. Cosa ancora più importante, le aree urbane e le zone a monte del canyon hanno causato seri problemi di inquinamento, con un picco massimo di 5000 tonnellate di rifiuti solidi estratti dal fiume Grijalva ogni anno. Questi rifiuti tendono ad accumularsi nel canyon a causa della sua ampiezza limitata, della convergenza dei flussi di acqua e della presenza della diga Chicoasen.

Il Canyon del Sumidero, durante l’invasione dei Conquistadores, fu teatro di un suicidio di massa degli Indios che, per non soccombere agli attacchi dell’esercito di Diego de Mazariegos, divenuti ormai inarrestabili, nel 1532 si gettarono dal punto più alto del canion[1].

come visitarlo: dall’alto, in caso contrario potete vederlo dal basso in barca. I tour partono dal pittoresco villaggio di Chiapa de Corzo, dove le stradine sono di pietra.

https://it.wikipedia.org/wiki/Canyon_del_Sumidero

La Selva Lacandona

Risultati immagini per selva lacandona chiapas

fa parte dell’ecosistema della selva alta, uno dei più ricchi in flora e fauna del Messico, e allo stesso tempo è uno degli ultimi pezzi vergini di questo ecosistema. Tra la vegetazione spiccano la caoba, il mogano,arbusti, edere, palme e liane. Ci sono più di 300 specie di uccelli, tra le quali l’aquila arpia, la guacamaya rossa, i tucani e l’avvoltoio reale. Tra anfibi e rettili sono 109 specie.

In questa Selva ci sono alcuni laghi paradisiaci fra i quali risaltano Las Guacamayas, Las Nubes e Lacanja Chansayab.

Risultati immagini per Las Guacamayas

Il miglior regalo per il vostro matrimonio è il viaggio di nozze!

Aprite la vostra Lista di Nozze presso la nostra Agenzia Viaggi: potrete inviare le vostre partecipazioni
vedere in autonomia le quote sottoscritte.
La vostra lista potrà essere pubblica (visibile a tutti) o privata (accessibile solo tramite codice lista e password).
Personalizzate le vostre pagine tramite Area Riservata, con l’inserimento di album fotografico,
testo di presentazione e immagini!

I vostri parenti ed amici potranno prenotare le quote desiderate da regalarvi comodamente da casa, in modo semplice,
pagando tramite bonifico bancario o direttamente in agenzia. Per ogni quota acquisita sulla lista, vi arriverà una notifica via mail.
Potranno inoltre inviarvi messaggi di auguri e consultare le foto più belle del vostro matrimonio.

Iniziate con noi il più bel viaggio della vostra vita: vi aspettiamo in agenzia!

Prenotate la vostra luna di miele in Agenzia: di noi potete fidarvi!

 

 

  • Mettiamo a disposizione la nostra competenza, esperienza e professionalità
  • Vi facciamo risparmiare tempo e denaro
  • Siamo qui per consigliarvi il viaggio di nozze su misura, aprezzi vantaggiosi
  • Siamo il vostro punto di riferimento prima, durante e dopo il viaggio,
    per qualsiasi necessità

Il viaggio di nozze è un’esperienza straordinaria

loghi

 

 

 

  • Destinazioni da sogno, servizi esclusivi, cure ed attenzioni per coccolarvi durante tutto il viaggio…
    Il nostro desiderio è rendere unica e indimenticabile la vostra luna di miele: la porterete nel cuore per sempre!Venite a trovarci in agenzia: abbiamo selezionato per voi i migliori Tour Operator.
  • Condizioni speciali per gli sposi!

 

 

 

loghiNOZZE

 

 

Itinerari: Relax

Non ti ristora forse il dolce sole nel mare, e così anche la luna? Il loro volto, respirando l’onda, non risale più bello? Non ti alletta il cielo profondo, l’azzurro che nell’acqua trascolora? E il tuo volto stesso non ti chiama quaggiù, nell’immutabile rugiada?
(W. Goethe)

Maldive

maldive_istock-493936300

maldive_istock-522470059

maldive_istock-96894302

“Le isole che giocano con il mare”. Così il comandante Cousteau definiva le Maldive, l’idilliaco arcipelago tropicale tra i più belli al mondo.

Oltre mille perle disseminate nell’Oceano Indiano, a formare 26 atolli che emergono da acque calde ed invitanti. Palme, spiagge bianchissime e lagune dal turchese intenso, sono la promessa di questo ultimo paradiso terrestre, dove la natura si esprime in tutta la sua maestosa potenza, incurante degli esseri umani: un posto da vedere il prima possibile, prima che cambi o scompaia irrimediabilmente.
Luogo ideale per il relax ed il romanticismo, queste isole sono meta imperdibile per gli appassionati di immersioni: distese di coralli e una ricchissima fauna marina popolano le acque dell’arcipelago, regalando colori ed emozioni che rimangono indelebili nella memoria.
Grazie al clima equatoriale, le Maldive possono essere visitate in ogni momento dell’anno, ma il periodo compreso tra dicembre ed aprile è sicuramente il migliore.

Numero di giorni consigliati: da 7 a 10
Estensioni abbinabili: Sri Lanka, Seychelles, Mauritius, Dubai

Caraibi

maldive_istock-522470059

maldive_istock-96894302

Da sempre fra le mete più sognate, per gli scenari incantevoli e la magia della natura incontaminata.

Tante isole, ognuna con la propria forte identità, ma tante emozioni diverse e uniche.
Bahamas, l’arcipelago eterogeneo dove si può scegliere di divertirsi o di rilassarsi a largo delle Out Islands. Turks e Caicos, la meta perfetta per chi cerca sabbia bianca di velluto e mare turchese. Le splendide isole vergini americane e britanniche, o la frizzante Barbados, dal cuore inglese e l’anima caraibica. Martinica, la ”Parigi dei Caraibi” con il suo paesaggio fiorito che la rende un posto unico e meraviglioso. La selvaggia Antigua, ideale per una fuga romantica tra mare e natura. La lussureggiante Giamaica con le sue foreste, cascate e paesaggi incredibili; o la più conosciuta Repubblica Dominicana, dove scegliere se rilassarsi o scatenarsi al ritmo di merengue. Isole esclusive come Anguilla o le Antille francesi con la moderna St. Martin, o la più chic St. Barth. Ma ancora le splendide Guadalupa e Santa Lucia. Qualunque sia la scelta, un viaggio ai Caraibi è sempre una ricetta unica e sicura per creare ricordi perfetti di una vacanza ideale.

Numero di giorni consigliati: da 10 a 15
Estensioni abbinabili: Canada, Stati Uniti, Messico, Hawaii, Polinesia

Polinesia

maldive_istock-493936300

maldive_istock-522470059

Terra leggendaria, la Polinesia da sempre ha fatto innamorare di sé migliaia di viaggiatori.

Gauguin scelse le isole polinesiane come seconda patria e vi trascorse gli anni più fecondi della sua carriera. La natura, l’accoglienza del suo popolo e la magia delle tradizioni sono il segreto del fascino di Bora Bora, Moorea, Rangiroa, Tahiti e delle oltre cento isole che formano gli arcipelaghi della Polinesia. Il mare e la natura di queste isole offrono l’emozione di giocare con i delfini, delle passeggiate a cavallo; mentre i più coraggiosi possono mettersi alla prova sfidando le forze della natura con lo sci d’acqua, lo snorkeling, il diving o provare il brivido di sfamare uno squalo! La musica e il ballo sono parte integrante della cultura; non solo un momento di gioia ma un rito utilizzato per accogliere ospiti, per onorare divinità, o per accompagnare celebrazioni solenni. Lo straordinario popolo polinesiano è frutto dell’incrocio tra diverse razze, ma è soprattutto l’influenza francese che si ritrova ancora nella lingua, nell’architettura e nella cucina, facendo di questa terra la perfetta unione tra la classe dello stile francese e la bellezza dell’incantevole natura polinesiana.
Il periodo migliore per un viaggio in Polinesia è da maggio ad ottobre nelle più conosciute Isole della Società, ma anche da agosto a novembre, ad esempio, nelle isole Marchesi.

Numero di giorni consigliati: da 15 a 20
Estensioni abbinabili: Stati Uniti, Cile, Isola di Pasqua, Nuova Zelanda, Australia, Isole Cook

Itinerari: Deserti

Sulle sabbie del deserto come sulle acque degli oceani bisogna continuamente muoversi, e così lasciare che il vento, il vero padrone di queste immensità, cancelli ogni traccia del nostro passaggio, renda di nuovo le distese d’acqua o di sabbia, vergini e inviolate.
(A. Moravia)

Mongolia

maldive_istock-522470059

maldive_istock-96894302

Un viaggio nella purezza di una terra meravigliosa, immersa nella natura più intatta e nella spiritualità più profonda.

Il nome Mongolia evoca da sempre immagini esotiche: l’indomito condottiero Gengis Khan, le carovane di cammelli che attraversano il deserto del Gobi e i cavalli selvaggi che galoppano nelle steppe. Persino oggi la Mongolia sembra un luogo fuori dal mondo: non appena si esce da Ulaan Baatar, la moderna capitale, si ha l’impressione di essere catapultati in un altro secolo.
La Mongolia rimane una delle ultime destinazioni dell’Asia ancora in grado di riservare numerose avventure: attraversare le dune a dorso di cammello è un’esperienza unica, così come soggiornare nelle caratteristiche gher, le tipiche abitazioni dei nomadi mongoli. L’incontro con i nomadi incanta per la loro ospitalità in una realtà immutata da secoli, come le funzioni lamaiste, le cerimonie buddhiste e sciamaniche.
La Mongolia è una terra pura. La sua natura così selvaggia riporta indietro nel tempo per vivere emozioni dimenticate e riassaporare il valore di una vita semplice.
La stagione più adatta è di solito quella compresa tra maggio e i primi di ottobre. Ai primi di giugno nelle regioni settentrionali si svolge il Festival NaadamSettembre e ottobre sono i mesi migliori per visitare il deserto del Gobi.

Numero di giorni consigliati: 10

Cile

maldive_istock-522470059

maldive_istock-96894302

Luoghi che parlano di silenzio e di solitudine, di mistero e di storia antica. Una terra di estremi, tutta da scoprire.

Il Cile è una sottile e lunga striscia di terra tra l’Oceano Pacifico e le Ande che si estende dal Tropico del Capricorno fino alla Terra del Fuoco.
A nord si ergono imponenti vulcani e montagne che celano straordinari altopiani, suggestivi laghi salati e lagune colorate di blu intenso: San Pedro de Atacama, il Salar de Atacama, la Laguna Verde e la Laguna Colorata, i Geyser del Tatio.
Sulla costa i pendii delle Ande cedono il loro posto a sconfinati deserti, che si estendono fino al mare. Al centro si concentra gran parte della popolazione e nelle valli vengono coltivati i rinomati vini Cileni.
A sud, la regione dei laghi, caratterizzata da un susseguirsi di vulcani, laghi, fiordi e foreste, preannuncia la Patagonia cilena, celebre per le sue montagne granitiche e i suoi ghiacciai. E poi la misteriosa Isola di Pasqua, che custodisce i segreti di un’antica cultura dimenticata, e nasconde misteri che rimangono ancora inspiegabili ai giorni nostri.
I periodi migliori sono da ottobre ad aprile in Patagonia e da maggio a settembre nel nord. Ma il Cile, così come l’Isola di Pasqua, è incantevole tutto l’anno.

Numero di giorni consigliati: 8
Estensioni abbinabili: Isola di Pasqua, Argentina, Perù

Marocco

maldive_istock-522470059

maldive_istock-96894302

Un caleidoscopio di immagini multicolori e vorticose. Pietre che parlano, venti che cantano melodie lontane, carovane di mercanzie attraverso il deserto, uomini in caftani, dallo sguardo lontano, fuori dal tempo come i ricordi e le storie che raccontano.

Spiagge lunghe e dorate e cieli sempre azzurri, oasi lussureggianti e alte montagne dove fare trekking o sciare d’inverno. Il Marocco è una terra ricca di bellezze naturali e posti indimenticabili, affascinanti da visitare ed intriganti da esplorare: memorabili i paesaggi del deserto del Sahara e le catene montuose dell’Alto Atlante, Chefchaouen e Oregano. La costa marocchina ospita spettacolari villaggi di pescatori come Essaouira e spiagge incantevoli come Plage Quemada e Lallafatma.
Il Marocco, romantico e misterioso, è una delle destinazioni africane preferite da sempre.
Le principali attrazioni restano le città imperiali come Marrakech, Fez, Casablanca e Tangeri, ciascuna con la propria Medina, i bazar e le riads.
Fra suq e mercati, vicoli, palazzi e moschee, il Marocco è un mondo che pare immutato, nell’architettura e nello stile di vita, da com’era ai tempi in cui queste superbe città furono edificate.
I mesi a cavallo dell’estate – aprile/maggio e settembre/ottobre – sono ideali per visitare il nord del Paese; mentre per le città imperiali dell’entroterra meglio scegliere i mesi di marzo/aprile oppureottobre/novembre.

Numero di giorni consigliati: 8