Loading...

CULTURA, EVENTI, NATURA, VACANZE PER RAGAZZI, VIAGGI DI NOZZE, CROCIERE

Proposte di viaggio per ogni tua esigenza!

La Via Francigena da Proceno a Sutri Tuscia Lazio

A Bolsena Montefiascone

La Via Francigena nel Lazio, a piedi da Proceno a Sutri e Roma – 

7 giorni/6 notti con guida escursionistica e servizio di trasporto bagagli al seguito (7 tappe a piedi, 116 km circa – difficoltà media)Proceno e lo storico castello con il suo bel ponte levatoio e la casa torre, piccolo museo-Ad Acquapendente non perdete la visita alla suggestiva cripta romanica che racchiude al suo interno l’edicola del Santo Sepolcro-Godetevi un tramonto sul lago di Bolsena-Camminate a piedi nudi sul basolato della Via Cassia a Montefiascone-Perdetevi nella notte nel quartiere del Pellegrino, a Viterbo-Declamate la vostra poesia preferita nel centro dell’anfiteatro di Sutri-Immergetevi in Piazza San Pietro al Vaticano durante il Giubileo della Misericordia indetto da Papa Francesco per il 2016.

Nel Medioevo, la Via Francigena era la strada dei pellegrini che univa Canterbury a Roma. Dal 1994 la Via è stata riconosciuta itinerario culturale del Consiglio d’Europa. A tracciare la prima rotta dello storico itinerario fu l’arcivescovo di Canterbury Sigerico, che nel 990 si recò a Roma in visita a papa Giovanni XV e nel suo viaggio di ritorno annotò su un diario tutte le tappe in un documento oggi conservato alla British Library. Ora quel percorso di quasi mille chilometri, arricchito e ricostruito attraverso altri resoconti dell’epoca, è stato riscoperto nelle sue originarie tappe. Sono sette le regioni italiane attraversate: si parte dal Gran San Bernardo in Valle d’Aosta, passando per Piemonte, Lombardia, Liguria, Emilia Romagna, Toscana e Lazio. A questo tratto si è aggiunta di recente la via Francigena del Sud, che da Roma arriva fino a Brindisi, porta per l’imbarco in Terra Santa.

Chi si mette in cammino può richiedere la “Credenziale del Pellegrino” che attesta lo status di “Pellegrino” e infine il “Testimonium” che certifica l’avvenuto pellegrinaggio.

La Via Francigena nel Lazio, un viaggio sorprendente dal primo all’ultimo passo, fino a Roma. Entrati nel Lazio sarete accolti da Proceno, dominato dal bel castello con ancora uno dei pochissimi ponte levatoi ancora utilizzabili, per proseguire alla volta di Acquapendente. Qui  il pellegrino non può non soffermarsi nella suggestiva cripta romanica, risalente al XII secolo, che racchiude al suo interno l’edicola del Santo Sepolcro, la copia più antica rimasta in Europa dell’originale gerosolimitano. Rimarrete stupiti dalla bellezza del Lago di Bolsena e affascinati dagli antichi basolati lungo l’antica Via Cassia (ancora integri dopo 2000 anni!), avrete la possibilità di fare un bagno alle pozze di acqua calda e poi a Viterbo sarete accolti dal suggestivo centro medievale di San Pellegrino, conoscerete antiche strade etrusche e l’anfiteatro romano di Sutri, interamente scavato nel tufo, per poi raggiungere il parco di Monte Mario a Roma, dove finalmente scorgerete il cupolone di San Pietro in Vaticano .

Programma del Pellegrinaggio della Francigena in sintesi

1 giorno – 1 notte, 1 giorno di cammino Proceno-Acquapendente Arrivo a Proceno di mattina e incontro con la guida. Breve visita al Castello di Proceno e piccola degustazione di prodotti tipici locali. Partenza alle 12:30 per Acquapendente, arrivo e sistemazione. Illustrazione del programma. Cena e pernottamento.6 km circa – difficoltà facile, percorrenza 2 ore circa – in discesa

2 giorno – 2 notte, 2 giorno di cammino Acquapendente-Bolsena. Colazione. Pranzo al sacco. Sistemazione. Cena e pernottamento. 22,100 km – difficoltà media, percorrenza 5 ore – dislivello medio mt 260

3 giorno – 3 notte, 3 giorno di cammino Bolsena-Montefiascone. Colazione. Pranzo al sacco. Sistemazione. Cena e pernottamento. 18,300 km – difficoltà facile, percorrenza 4 ore – dislivello medio mt 433

4 giorno – 4 notte, 4 giorno di cammino Montefiascone-Viterbo. Colazione. Pranzo al sacco. Sistemazione. Cena e pernottamento. 17,700 km – difficoltà facile, percorrenza 4 ore – dislivello medio mt 510

5 giorno – 5 notte, 5 giorno di cammino Viterbo-Vetralla. Colazione. Pranzo al sacco. Sistemazione. Cena e pernottamento.20 km – difficoltà impegnativa, percorrenza 4,30 ore – dislivello medio mt 268

6 giorno – 6 notte, 6 giorno di cammino Vetralla-Sutri. Colazione. Pranzo al sacco. Sistemazione. Cena pernottamento. 22,500 km – difficoltà media, percorrenza 5 ore – dislivello medio mt 313

7 giorno, 7 giorno di cammino Sutri-Roma / Colazione. Partenza in Bus privato da Sutri ed arrivo a Monte Mario (Roma) e poi in pellegrinaggio a San Pietro in Vaticano. Pranzo al sacco. 4,00 km a piedi. Fine del Tour.

Possibilità di visite a luoghi di interesse turistico e enogastronomico in alcune delle località toccate dal Pellegrinaggio. Alcuni comuni gentilmente  ci accoglieranno con le loro visite guidate gratuite e con i loro prodotti tipici .

SCHEDA DEL PELLEGRINAGGIO

PELLEGRINAGGIO – La Via Francigena nel Lazio, a piedi da Proceno a Sutri e Roma Durata: Tour 7 giorni/6 notti con guida escursionistica e servizio di trasporto bagagli al seguito (7 tappe a piedi, 116 km circa, difficoltà generalmente media)  – Pellegrinaggio per individuali e con raggruppamento – Età minima di partecipazione 14 anni. Minimo 15 partecipanti.

Nota: i servizi di trasferimento sono effettuati con Minivan da 8 posti + conducente. Il Pellegrinaggio è accompagnato da una guida escursionistica esperta del territorio + un accompagnatore in lingua Italiana e Inglese oppure da una guida escursionistica esperta del territorio + una guida turistica in lingua Italiana e Inglese presso i luoghi di interesse turistico toccati duranti il percorso. All’atto della prenotazione verranno comunicate le strutture ricettive disponibili e i luoghi previsti per le cene.

La quota puo’ comprendere

  • polizza assicurativa assistenza alla persona, rimborso spese mediche, assicurazione bagaglio
  • sei pernottamenti presso strutture di accoglienza turistica (ostelli, hotel, alberghi) in camera doppia e/o strutture di accoglienza pellegrina (strutture religiose) in camera doppia o camerata con bagno in comune, salvo disponibilità di servizi privati
  • visita al castello di Proceno e alla casa torre
  • 1 degustazione di prodotti tipici a Proceno
  • 6 pranzi al sacco, generalmente due panini e un frutto, preparati con prodotti tipici della Tuscia Viterbese e ¼ di acqua minerale
  • 6 cene, incluso ¼ di vino e ½ di acqua minerale, come da programma, presso le strutture di accoglienza o, ove non possibile, presso ristoranti
  • 6 colazioni presso struttura ricettiva o presso bar/caffetterie
  • servizio di trasferimento, in Minivan inteso come servizio di navetta, per la cena se prevista presso ristorante
  • servizio di guida escursionistica nella misura di una guida ogni 30 persone e un accompagnatore (in lingua Italiana e Inglese) durante tutta la durata del pellegrinaggio
  • servizio di guida turistica (in lingua Italiana e Inglese), nella misura di una guida ogni 30 persone, per visite guidate presso i luoghi di interesse turistico toccati duranti il percorso come da programma: visita guidata all’Area Archeologica di Poggio Moscini di Bolsena, visita guidata a “Viterbo Sotterranea”, visita guidata al Parco Naturale Regionale “Antichissima Città di Sutri” (anfiteatro Romano e Mitreo)
  • servizio di transfer in Bus privato da Monterosi  a Roma
  • mappe, descrizione dettagliata dell’itinerario, informazioni sui luoghi di ristoro
  • supporto telefonico e assistenza (in lingua Italiana e Inglese) durante il Pellegrinaggio 24 ore su 24

servizi in extra 

  • eventuale tassa di soggiorno nelle località di pernottamento
  • viaggio e trasferimento per raggiungere Proceno
  • eventuali biglietti di ingresso ai luoghi di visita, come servizi supplementari, prenotati
  • mance ed extra di carattere personale
  • Credenziale del Pellegrino € 3 –
  • il “Testimonium” che certifica l’avvenuto pellegrinaggio
  • tutto quanto non specificato sotto la voce “la quota comprende”

 Servizi facoltativi su richiesta

  • servizio di trasporto bagagli durante le tappe € 28 per persona
  • servizio di transfer in Minivan con conducente da Orvieto per Proceno € 30 per persona
  • servizio di transfer con Bus da Orvieto per Proceno su richiesta
  • servizio di transfer in Minivan con conducente da Roma per Proceno € 45 per persona
  • servizio di transfer con Bus da Roma per Proceno su richiesta
  • supplemento camera singola ove e se possibile € 74
  • visita al Museo della città di Acquapendente. Apertura su richiesta, se possibile
  • visita al Museo Territoriale del Lago a Bolsena
  • degustazione del vino Est! Est!! Est!!! in una cantina a Montefiascone
  • servizio di transfer in Minivan con conducente o in Bus privato da Montefiascone a Viterbo la sera del 3 settembre per assistere al trasporto della “Macchina di Santa Rosa”
  • piccola degustazione di prodotti tipici della Tuscia Viterbese a “Viterbo Sotterranea”

Nota: i servizi di Minivan facoltativi sono quotati con un minimo 8 partecipanti. In caso di non raggiungimento di 8 passeggeri la quota potrebbe essere rivista.

Materiale utile consigliato:

Scarpe da trekking robuste (già utilizzate), scarpe da riposo, zaino 50/70 litri, pile o maglione di lana, giacca impermeabile (non imbottita), soprapantalone impermeabile, pantaloni lunghi comodi e resistenti (no jeans), pantaloni corti (in base all’itinerario), mantella impermeabile (facoltativo), T-shirt in numero strettamente sufficiente, cappello di cotone, calze di spugna (meglio da trekking) in numero strettamente sufficiente, necessario per toilette, un asciugamano leggero o pareo, biancheria intima in numero strettamente sufficiente, bastone o bastoncini da trekking (facoltativo), occhiali da sole, borraccia o bottiglia di plastica, costume (per bagno alle pozze di acqua sulfurea).

Informazioni

Lungo il percorso della Via Francigena sono disponibili sia strutture di accoglienza “pellegrina” a basso costo (strutture religiose), sia strutture di accoglienza turistica (hotel, alberghi, ostelli).

 Accoglienza pellegrina

L’accoglienza pellegrina può essere richiesta per  strutture religiose e quasi sempre in camerate, con letti a castello e bagni in comune, oppure in htl o b&b.  Difficilmente è previsto un servizio di ristorazione; alcune strutture offrono l’uso di cucina.

 Accoglienza turistica

Le strutture turistiche (hotel, ostelli, b&b) possono disporre di camere singole, doppie, triple e di servizio di ristorazione.

 Il Menu del pellegrino

Alcune strutture di accoglienza offrono un menù specifico per i pellegrini; altre non dispongono di servizio di ristorazione.

La Credenziale del Pellegrino, in cui trascrivere ciascuna tappa percorsa, è un documento obbligatorio; il “Testimonium” certifica l’avvenuto pellegrinaggio.

Verranno distribuite a tutti i partecipanti mappe, informazioni sulle strutture di accoglienza e data informazione sui luoghi di ristoro serale.

 

 

 

 

Leave a Comment